Chì ci hè a storia daretu à u nostalgicu stile 80s Stranger Things chì apre tituli?

Chì ci hè a storia daretu à u nostalgicu stile 80s Stranger Things chì apre tituli?



U schermu diventa cumpletamente neru, è dopu i sintetizatori partenu cù u thud-thud thud-thud è quellu arpeghju spaventosu. E lettere enormi cumincianu à spinghje a so strada nantu à u schermu, delineate in luce rossa incandescente, è scivolanu lentamente in u so locu per formà e parolle: COSE STRANIE.



Publicità

I crediti d'apertura per u thriller di cultu di Netflix pò piglià menu di un minutu, ma sò assolutamente integrali à u spettaculu - chì ci rimette à dirittu in Hawkins è u Capicorsu è in u mondu di u Demogorgon. Sò cusì 80 anni! Sò cusì misteriosi! Ti danu quellu buzz vitale di anticipazione!

Ma ciò chì pare simplice hè in realtà straordinariamente cumplicatu, a direttrice creativa è disegnatrice grafica Michelle Dougherty dice à RadioTimes.com.



I crediti d'apertura per Stranger Things è Stranger Things 2 (cun ​​l'aggiunta di un numeru rossu gigante 2, naturalmente) sò stati sognati è eseguiti da u studio di Dougherty, Imaginary Forces, chì hè ancu daretu à i crediti d'apertura per Mad Men, Jessica Jones di Marvel , Boardwalk Empire, Gypsy and Pacific Rim.

Tuttu hà cuminciatu quandu Stranger Things showrunners i Fratelli Duffer - i gemelli identichi Matt è Ross Duffer - si avvicinavanu à u studio cù u so novu prughjettu. U nome ch'elli anu continuatu à mintuvà era Richard Greenberg, l'omu chì hà cuncipitu alcune di e sequenze più emblematiche di l'anni ottanta: Superman, Alien, Die Hard, The Goonies, Flash Gordon.



L'opera di Richard tende à aduprà assai tipugrafia per definisce u tonu, spiega Dougherty, è dopu anu riferitu ancu copertine di libri di Stephen King ch'elli amavanu, è cusì era un tippu di pensu chì u matrimoniu di queste duie cose.

Cù tutte quelle immagini in a so testa, i cuncettori di titulu anu colpitu l'idea di a tipografia cinetica - vale à dì, lettere chì si movenu intornu à un gruppu. A fonte ch'elli anu sceltu per Stranger Things hè ITC Benguiat, creata in u 1978 da Ed Benguiat è aduprata in tuttu, da i rumanzi di Stephen King à i tituli principali di i film di Star Trek.

Rumanzi di Stephen King, chì anu inspiratu i crediti d'apertura per Stranger Things (Getty)

Ma per fà una sequenza di tituli ottanta, e Forze Immaginarie anu vulsutu stà fidele à l'aspettu di u decenniu. Mi ricordu di quellu periodu di tempu è di u prucessu chì hà pigliatu per fà sequenze di tituli, perchè aghju cuminciatu a mo carriera à a fine di l'era induve i tituli eranu fatti otticamente, dice Dougherty. Mi ricordu sempre u prucessu, è u risultatu è ancu e restrizioni chì avete avutu.

Allora cumu si pò ripurtà a sensazione di l'anni ottanta in l'era digitale? Cume distrugge a perfezione di una maghjina generata da l'urdinatore? Cumu rinvivisce a messicità è l'imperfezzioni di una sequenza di tituli di a vechja scola?

Dougherty spiega: Avemu aghjustatu assai 'sbagli' in questu perchè vuliamu dà stu tipu di sensazione assai tattile. Quandu avete questi elementi tattili, tippu portate un altru sensu. I vostri ochji volenu tuccallu. Cusì avemu aghjustatu probabilmente uni pochi di più di 'sbagli' cà nurmalmente ciò chì hè statu vistu durante l'anni ottanta.

In fatti, hà forse andatu un pocu per u bordu - almenu, secondu u designer di u titulu di Star Wars Dan Perri.

Perri hè statu quellu chì hà creatu u famosu crawl d'apertura, aduprendu parolle tipografiche individualmente incollate nantu à un grande pezzu di cartellone neru è scorrendu li davanti à una fotocamera.

Dougherty si ricorda: Ellu ci hà dettu: «Sapete, probabilmente se avete messu tutti quessi errori chì site avà, site statu licenziati.» A casa ottica seria stata licenziata per avè aghjuntu tante incongruenze quant'è noi.

Ùn pensava micca chì ci n’era troppu, ma sì veramente hà fattu fate un ochju storicu in daretu, in l'anni ottanta parianu abbastanza puliti è abbastanza boni. Sariamu stati cunsiderati a casa ottica à bon pattu.

Allora - chì tippu di sbagli è incoerenze sò stati intenzionalmente snuck in i tituli Stranger Things?

Cum'è quandu si svaniscenu u tippu diventa un pocu rosa durante quellu svanimentu, è hè assai suttile, ma questu seria cunsideratu cum'è una cattiva ottica, spiega Dougherty. È i bordi ùn sò micca super super puliti quandu li guardate da vicinu. Mettemu un pocu di bordi ruvidi nantu à elli, è piccule cose cusì chì aiutanu à fà si sente più tattile.

A luce tremenda chì passava per u filmu, postu chì hè cusì ch'elli eranu fatti, avemu pruvatu à imitalla cusì per chì si sintissi chì era in realtà filmatu.

Un modu per ricreà una 'sensazione' di l'anni ottanta seria di aduprà tecniche di filmu attuali di l'anni ottanta - ma in l'era digitale ùn hè micca un compitu faciule.

In attu, avemu cercatu per vede se qualcunu ancora 'filmatu' in Los Angeles è crede o micca era assai difficiule da truvà. Ùn avemu mai trovu unu, dice Dougherty.

À a fine avemu fattu qualchì falsu 'film out' quì, aduprendu ste cose chjamate Kodaliths induve simu stampati in fondu questi pezzi d'acetatu è avemu lampatu luce per elli.

Ciò significava stampà u logò è u fondu neru nantu à un fogliu chjaru è lampà una luce per mezu di e lettere. Era cum'è u 'film fora' di un poveru, scherza Dougherty.

Una volta chì a squadra hè stata bluccata in l'animazione, anu ricevutu a musica - creata da i cumpusitori Kyle Dixon è Michael Stein.

Simu stati cuntenti, ovviamente, quandu avemu ricevutu quellu pezzu di musica, perchè ùn hè micca sempre u casu quandu si travaglia nantu à un titulu, dice Dougherty.

Calchì volta vi innamurate di un pezzu di musica chì travagliate, è poi cambia. Ma in questu casu eramu cusì felici quandu l'avemu intesu. Ùn pudiamu micca crede.

À l'età à a dumanda, Netflix prevede chì un tentatore di saltà u buttone d'introduzione appena inizia a sequenza d'apertura.

Ma una volta chì i tituli ipnosi di Stranger Things si lancianu cù e grande lettere rosse è u sintetizante chì cresce, cumu puderete purtà voi stessu per cliccallu?

Cumu sò stati cambiati i tituli d'apertura per Stranger Things 2?

I Fratelli Duffer anu vulsutu mantene a sequenza di titulu esattamente a stessa, cù una sola eccezione: un numeru rossu 2 lampa daretu à e parolle COSTI STRANI. Hè un ritornu à l'anni ottanta, quandu e sequenze serianu annunziate cù un grande numeru graficu.

Avemu mantenutu l'animazione uriginale di a parolla marcata riunendu è animatu u '2' aduprendu fasci di luce, spiega Dougherty. L'animazione hè stata cuncipita per imità u vechju stile otticu chì avemu vistu per a prima volta in a prima stagione.

Publicità

Stranger Things 2 ghjunghje nantu à Netflix venneri 27 d'ottobre